Demilitarizzazione armi di proprietà delle Forze armate e delle Forze di polizia dichiarate fuori uso

Art. 13-bis l. 110 1975

 Immissione sul mercato delle armi provenienti da scorte governative

1.  Le  armi  di  proprietà  delle  Forze  armate e delle Forze di polizia  dichiarate  fuori  uso,  in  quanto  non  più in dotazione, possono  essere  immesse  sul  mercato civile, a condizione che siano state   demilitarizzate.   La   demilitarizzazione   consiste   nella trasformazione  di  un’arma da guerra o tipo guerra in un’arma comune da sparo.

2.  Le armi di cui al comma 1 possono essere cedute solo a soggetti muniti  delle necessarie autorizzazioni all’acquisto. La procedura di demilitarizzazione  è  effettuata  secondo le modalità definite con decreto del Ministro dell’interno. (altro…)

Pegno mobiliare non possessorio

Pegno mobiliare non possessorio per il sostegno dell’accesso al credito delle imprese: Parere n. 1939/2020 del 25/11/2020

Consiglio di Stato

Sezione Consultiva per gli Atti Normativi 

Adunanza di Sezione del 3 novembre 2020

1. L’articolo 1 del decreto legge 3 maggio 2016, n. 59, convertito, con modificazioni, dalla legge 30 giugno 2016, n. 119, ha introdotto nell’ordinamento la figura del pegno mobiliare non possessorio.

Il comma 4 del menzionato articolo prevede che “Il pegno non possessorio ha effetto verso i terzi esclusivamente (altro…)

Intesa restrittiva della concorrenza, divieto pratiche concordate – sentenza Consiglio di Stato n. 8588/2019

“l’intesa restrittiva vietata può realizzarsi sia mediante un “accordo”, sia mediante una “pratica concordata”,

…Tale ultimo concetto viene generalmente descritto come una forma di coordinamento e cooperazione consapevole (concertazione) tra imprese posta in essere a danno della concorrenza che non richiede, come l’accordo, una manifestazione di volontà reciproca tra le parti, o un vero e proprio piano, tanto è vero che il coordinamento può essere raggiunto attraverso un mero contatto diretto o indiretto fra le imprese (cfr. Corte Giustizia, causa 48/69).”

Consiglio di Stato sentenza n. 8588/2019

[…] Prima di esaminare compiutamente il merito delle censure giova ricordare i principi – specie sotto il profilo probatorio – alla luce dei quali dovrà essere valutata la prospettazione dell’Autorità.

(altro…)

Condizioni riconoscimento personalità giuridica ente di culto non cattolico – legge n. 1159/1929 e R.D. n.289/1930

Condizioni per il riconoscimento della personalità giuridica a un ente di culto diverso da quello cattolico – legge n. 1159/1929 e R.D. n.289/1930:

– la natura di un ente di culto deve essere desunta dallo statuto adottato e dalle attività effettivamente svolte;

– occorre lo scopo finalistico di carattere prevalentemente religioso dell’associazione, il consistente numero di fedeli, la disponibilità dell’immobile in cui l’associazione ha la sua sede, l’individuazione nominativa del suo effettivo rappresentante, la consistenza del patrimonio mobiliare e l’espressa previsione statutaria di devoluzione dell’intero patrimonio in caso di estinzione

– occorre un’attività di culto nell’ambito di una particolare fede religiosa (altro…)

Credito d’imposta per i canoni di locazione degli immobili a uso non abitativo e affitto d’azienda per le imprese interessate dalle nuove misure restrittive del Dpcm 3 novembre 2020

Articolo 4 DECRETO-LEGGE 9 novembre 2020, n. 149

Credito d’imposta per i canoni di locazione degli immobili a uso non abitativo e affitto d’azienda per le imprese interessate dalle nuove misure restrittive del Dpcm 3 novembre 2020

1. Alle imprese operanti nei settori riportati nell’Allegato  2  al presente decreto, nonchè alle imprese che svolgono le  attività  di cui ai codici ATECO 79.1, 79.11 e 79.12 che hanno la  sede  operativa nelle aree del territorio (altro…)

Didattica a distanza obbligatoria, Tar Calabria: ordinanza regionale va sospesa

Va sospesa in via monocratica l’Ordinanza del Presidente f.f. della giunta regionale della Regione Calabria n. … del 14 novembre 2020, nella parte in cui è stata ordinata sull’intero territorio regionale, dal 16 novembre 2020 a tutto il 28 novembre 2020, la sospensione in presenza di tutte le attività scolastiche di ogni ordine e grado, con ricorso alla didattica a distanza, rimettendo in capo alle autorità scolastiche la rimodulazione delle stesse, ritenuto sussistente il requisito del “periculum” avuto riguardo in particolare al grave pregiudizio educativo, formativo ed apprendimentale ricadente sui destinatari ultimi del servizio scolastico ed in quanto la correlazione fra lo svolgimento in presenza delle attività didattiche nella scuola materna, in quella elementare e media di primo grado (altro…)

INCENERIMENTO E COINCENERIMENTO DEI RIFIUTI – Codice dell’Ambiente TITOLO III-bis – ART. 237-bis Aggiornato

INCENERIMENTO E COINCENERIMENTO DEI RIFIUTI – Codice dell’Ambiente TITOLO III-bis – ART. 237-bis – Testo normativo aggiornato

INCENERIMENTO E COINCENERIMENTO DEI RIFIUTI
ART. 237-bis
Finalità e oggetto
1. Il presente titolo definisce le misure e le procedure atte a prevenire oppure, qualora non sia possibile, a ridurre gli effetti negativi delle attività di incenerimento e coincenerimento dei rifiuti, ed in particolare le emissioni delle suddette attività nell’aria, nel suolo, nelle acque superficiali e sotterranee, al fine di conseguire un elevato livello di protezione dell’ambiente e di tutela della salute umana. (altro…)