Art 2 d.lgs. 33 2013 aggiornato

D.lgs. 33 2013:

Art. 2 Oggetto

1. Le disposizioni del presente decreto disciplinano la libertà di accesso di chiunque ai dati e ai documenti detenuti dalle pubbliche amministrazioni e dagli altri soggetti di cui all’articolo 2-bis, garantita, nel rispetto dei limiti relativi alla tutela di interessi pubblici e privati giuridicamente rilevanti, tramite l’accesso civico e tramite la pubblicazione di documenti, informazioni e dati concernenti l’organizzazione e l’attività delle pubbliche amministrazioni e le modalità per la loro realizzazione.*

2. Ai fini del presente decreto, per pubblicazione si intende la pubblicazione, in conformità alle specifiche e alle regole tecniche di cui all’allegato A, nei siti istituzionali delle pubbliche amministrazioni dei documenti, delle informazioni e dei dati concernenti l’organizzazione e l’attività delle pubbliche amministrazioni, cui corrisponde il diritto di chiunque di accedere ai siti direttamente ed immediatamente, senza autenticazione ed identificazione.

* Comma così sostituito dal d.lgs. n. 97 25 maggio 2016 Revisione e semplificazione delle disposizioni in materia di prevenzione della corruzione, pubblicità e trasparenza, correttivo della legge 6 novembre 2012, n. 190 e del decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33, ai sensi dell’articolo 7 della legge 7 agosto 2015, n. 124, in materia di riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche.

Giurisprudenza e collegamenti rilevanti art 2 d.lgs. 33 2013

Accesso civico: atti soggetti a pubblicazione obbligatoria e modalità di esercizio del diritto

Precedente Differimento diritto di accesso nelle procedure concorsuali ex art. 4, comma 1 lett. f) d. m. 415/94: Tar Lazio sentenza n. 2072 22 febbraio 2018 Successivo Accesso civico: atti soggetti a pubblicazione obbligatoria e modalità di esercizio del diritto | Diritto di accesso atti inesistenti, onere della prova