Art 530 cpp: norma e giurisprudenza. (aggiornato) “Sentenza di assoluzione”

Art 530 cpp Sentenza di assoluzione

1. Se il fatto non sussiste, se l’imputato non lo ha commesso, se il fatto non costituisce reato o non è previsto dalla legge come reato ovvero se il reato è stato commesso da persona non imputabile o non punibile per un’altra ragione, il giudice pronuncia sentenza di assoluzione indicandone la causa nel dispositivo.

2. Il giudice pronuncia sentenza di assoluzione anche quando manca, è  insufficiente o è contraddittoria la prova che il fatto sussiste, che l’imputato lo ha commesso, che il fatto costituisce reato o che il reato è stato commesso da persona imputabile.

3. Se vi è la prova che il fatto è stato commesso in presenza di una causa di giustificazione o di una causa personale di non punibilità ovvero vi è dubbio sull’esistenza delle stesse, il giudice pronuncia sentenza di assoluzione a norma del comma 1.

4. Con la sentenza di assoluzione il giudice applica, nei casi previsti dalla legge, le misure di sicurezza.

Giurisprudenza art 530 cpp:

Estinzione reato e pronuncia sentenza di assoluzione

Tutti gli articoli del Codice procedura penale (in fase di aggiornamento):

art. 1

art. 2

art. 3

art. 4

art. 5

art. 6

art. 7

art. 8

art. 9

art. 10

art. 11

art. 12

art. 13

art. 14

art. 15

art. 16

art. 17

art. 18

art. 19

art. 20

art. 21

art. 22

art. 23

art. 24

art. 25

art. 26

art. 27

art. 28

art. 29

art. 30

art. 31

art. 32

art. 33

art. 34

art. 35

art. 36

art. 37

art. 38

art. 39

art. 40

art. 41

art. 42

art 530 cpp

art. 531

art. 532

art. 533

art. 534

art. 535

art. 536

art. 537

art. 538

art. 539

art. 540

art. 541

art. 542

art. 543

art. 544

art. 545

art. 546

[…]

art. 613

[…]

Precedente Farmaci equivalenti e parere Aifa Successivo Vendita tabacchi, dm 38 2013: requisiti per rilascio patentino