Autocertificazione, art 18 l. n. 241 1990 (aggiornato)

L. 241 1990:

Art. 18

(Autocertificazione)

1. Entro sei mesi dalla data di entrata in vigore della presente legge le amministrazioni interessate adottano le misure organizzative idonee a garantire l’applicazione delle disposizioni in materia di autocertificazione e di presentazione di atti e documenti da parte di cittadini a pubbliche amministrazioni di cui alla legge 4 gennaio 1968, n. 15, e successive modificazioni e integrazioni.

2. I documenti attestanti atti, fatti, qualità e stati soggettivi, necessari per l’istruttoria del procedimento, sono acquisiti d’ufficio quando sono in possesso dell’amministrazione procedente, ovvero sono detenuti, istituzionalmente, da altre pubbliche amministrazioni. L’amministrazione procedente può richiedere agli interessati i soli elementi necessari per la ricerca dei documenti.

3. Parimenti sono accertati d’ufficio dal responsabile del procedimento i fatti, gli stati e le qualità che la stessa amministrazione procedente o altra pubblica amministrazione è tenuta a certificare.

Precedente Lex specialis bando di concorso, significato: Tar Lazio sentenza n. 1910 19 febbraio 2018 sul divieto di integrazione delle clausole dei bandi delle procedure concorsuali Successivo Sanzioni per abusi edilizi, ‘doppio binario’ penale – amministrativo e principio del ‘ne bis in idem’ dopo Corte Edu Grande Camera sent. 15 novembre 2016 A e B c. Norvegia