Crea sito

Difetto legittimazione processuale rappresentante, rilevabilità

Cassazione civile, con ordinanza interlocutoria n. 25353 del 28 novembre 2014, rimette gli atti al Primo Presidente per l’eventuale assegnazione alle Sezioni Unite della questione – su cui sussiste contrasto – se il limite alla rilevabilità, in ogni stato e grado del giudizio, del difetto della “legitimatio ad processum” del rappresentante, costituito dal giudicato, implichi un’espressa affermazione del giudice circa l’esistenza del potere rappresentativo o possa altrimenti implicitamente (altro…)