Crea sito

Mandato di arresto europeo, riconoscimento sentenza straniera

Cassazione penale sent. n. 46304 10 novembre 2014

La persona di cui è stata richiesta la consegna in forza di un m.a.e. esecutivo, ove ritenga di invocare la causa di rifiuto di cui all’art. 18, lett. r), L. n. 69 del 2005 – in forza del quale la Corte d’appello dispone l’esecuzione in Italia della pena irrogata al cittadino italiano o di altro Paese dell’Unione legittimamente residente o dimorante in Italia – presta un sostanziale consenso al riconoscimento della sentenza straniera, ai sensi e per gli effetti di cui al d.lgs. n. 161 del 2010 (disposizioni per conformare il diritto interno alla Decisione quadro 2008/909/GAI del 27 aprile 2008 sul principio del reciproco riconoscimento delle sentenze penali che irrogano pene detentive), ed è pertanto priva di interesse a (altro…)

Mandato d’arresto europeo, decisione consegna, termini di efficacia

In tema di mandato d’arresto europeo qualora la decisione sulla richiesta di consegna non intervenga entro il termine di sessanta giorni dall’esecuzione della misura cautelare, quest’ultima perde efficacia e non può essere rinnovata, a nulla rilevando il fatto che, dopo la scadenza del predetto termine, la Corte d’appello abbia fatto richiesta di informazioni integrative.

Cassazione Penale n. 46165 del 7 novembre 2014 (altro…)