Crea sito

Disciplina transitoria esame abilitazione avvocato in materia di composizione delle Commissioni di esami (art. 22, comma 5, del R.D.L. n. 1578/1933) e di motivazione dell’inidoneità della prova orale tramite punteggio numerico: Consiglio di Giustizia Amministrativa Regione Siciliana sentenza n. 109 26 febbraio 2018

La previsione transitoria dell’art. 49 della legge n. 247/2012 (“Disciplina transitoria per l’esame”), che stabilisce che l’esame di abilitazione all’esercizio della professione di avvocato, per i primi quattro anni dalla data di entrata in vigore della stessa legge (periodo portato a cinque anni dall’art. 10, comma 2-quater, del d.l. 30 dicembre 2016, n. 244, convertito dalla legge 27 febbraio 2017, n. 19), continua a soggiacere alle norme previgenti “sia per quanto riguarda le prove scritte e le prove orali, sia per quanto riguarda le modalità di esame”, stante l’ampiezza della sua formulazione, si presenta oggettivamente riferibile anche al regime della composizione delle Commissioni di esame.

 

“L’Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato, con la decisione n. 7 del 20 settembre 2017, ha difatti osservato con piena ragionevolezza che “appare evidente che il Legislatore abbia (altro…)