Crea sito

Conflitto di interessi del Comune titolare di farmacie, esclusione

Consiglio di Stato n. 5542 del 11 novembre 2014

La legge consente al Comune di assumere la titolarità di una o più farmacie, ma quando ciò accade non per questo il Comune si trasforma in un operatore commerciale con fini di lucro. Anzi, la norma è verosimilmente basata sul presupposto che il Comune, proprio in quanto non avente scopo di lucro, potrà ubicare un presidio farmaceutico là dove un privato non troverebbe conveniente farlo. Non si ravvisa un significativo conflitto di interessi per il fatto che il Comune sia contemporaneamente titolare di alcune farmacie e titolare altresì di rilevanti funzioni amministrative nel campo del servizio farmaceutico.

In genere si ritiene che la tematica del conflitto di interessi riguardi le (altro…)