Crea sito

Voli andata e ritorno, “no show rule”: senza adeguata informazione e ragionevole bilanciamento è pratica commerciale scorretta

La pratica commerciale “no show rule”, usualmente applicata dalle compagnie aeree nei voli andata e ritorno, è stata analizzata dal Consiglio di Stato nella sentenza n. 4048 del 30 settembre 2016 che si è pronunciata sulla legittimità delle sanzioni dell’Autorità garante della concorrenza e del mercato comminate ad una compagnia aerea per pratiche commerciali scorrette. (altro…)

Pratiche commerciali scorrette, cost per lead e cointeressenza economica

Sentenza Consiglio di Stato n. 5548 12 novembre 2014

La nozione di professionista rinveniente dal ‘Codice del consumo’ deve essere intesa in senso ampio, essendo sufficiente che la condotta venga posta in essere nel quadro di una attività di impresa finalizzata alla promozione e/o commercializzazione di un prodotto o servizio.

In tal senso, per ‘professionista’ autore (o co-autore) della pratica commerciale deve intendersi chiunque abbia una oggettiva cointeressenza diretta ed immediata alla realizzazione della pratica commerciale medesima.

Il meccanismo di remunerazione c.d. del ‘revenue sharing’ (consistente in una diretta attribuzione di quota parte dei proventi della pratica commerciale) non costituisce affatto la modalità – per così dire –paradigmatica e unica perché possa affermarsi uno stato di cointeressenza economica fra il soggetto economico cui è riferibile la pratica commerciale e il soggetto economico che la veicola e ne facilita la diffusione.

Al contrario, anche una modalità di remunerazione quale quella del c.d. ‘cost per lead’ può costituire indice molto preciso di una diretta (altro…)