Crea sito

Giudicato sul silenzio ex artt. 31 e 117 cpa che ordina la conclusione del procedimento e ius superveniens sulla competenza a provvedere e sulla struttura del procedimento da seguire, Consiglio di Stato sentenza n. 5106 19 luglio 2019: grava sull’Amministrazione intimata l’obbligo di portare a compimento il procedimento

Consiglio di Stato sentenza n. 5106  19 luglio 2019

“9 – La res iudicanda verte sul nodo pregiudiziale della individuazione della regula iuris che governa il rapporto tra lo ius superveniens e il giudicato formatosi a seguito della definizione dello speciale procedimento contenzioso sul silenzio ex articoli 31 e 117 c.p.a.

Infatti, i dicta del giudice posti in esecuzione si sono formati in relazione ad un procedimento avviato con istanza proposta dal ricorrente sotto la vigenza del D.M. 79/2013, che prevedeva un unico procedimento per assentire l’esercizio di impianti di acquacoltura cd. off-shore, in quanto l’art. 3 del D.M. citato, che ha fatto da cornice al giudizio oramai definito, pone ogni onere istruttorio per l’acquisizione di intese, concerti, nulla osta o autorizzazioni o assensi comunque denominati, da parte delle amministrazioni competenti al rilascio della concessione demaniale ad uso acquacoltura, in capo al responsabile del Compartimento marittimo, che provvede a seguito della convocazione di apposita conferenza dei servizi. (altro…)