Crea sito

Forze di polizia ad ordinamento civile, pagamento sostitutivo del congedo ordinario: il divieto di monetizzazione e le sue deroghe

Consiglio di Stato sentenza n. 2956 del 17 maggio 2018 in materia di pagamento sostitutivo del congedo ordinario

I casi di deroga al divieto di monetizzazione

Le uniche due ipotesi di deroga al divieto di monetizzazione del congedo ordinario, divieto scolpito dal comma 7 dell’art. 14 del d.P.R. 31 luglio 1995, n. 395, sono previste dal comma 14 dello stesso art. 14 e dal comma 1 dell’art. 18 del d.P.R. 16 marzo 1999, n. 254. (altro…)

Benefici vittime del dovere, Consiglio di Stato sentenza n. 306 18 gennaio 2018: per la concessione del beneficio ai familiari il decesso deve essere avvenuto mentre la vittima era impegnata “in attività di servizio” | Ispettore capo della Polizia penitenziaria ucciso durante una pausa di lavoro non è “vittima del dovere”

Consiglio di Stato sentenza n. 306 18 gennaio 2018:

Per la concessione dei benefici previsti in favore di familiari superstiti delle “vittime del dovere” occorre, ai sensi dell’art. 1 della l. 27 ottobre 1973, n. 629, che il decesso sia avvenuto “in attività di servizio”.

Non è, pertanto, sufficiente un mero nesso funzionale tra il servizio e la morte (come sarebbe stato se la legge avesse usato l’espressione “a causa di servizio”), ma, di contro, è necessario un elemento di contestualità temporale fra il servizio e la morte. (altro…)

Sanzioni disciplinari di Corpo, Consiglio di Stato sentenza n. 133 11 gennaio 2018 su una mancanza disciplinare (simulazione di un sinistro stradale – truffa) compiuta da un militare di truppa successivamente avanzato di grado

Consiglio di Stato sentenza n. 133 11 gennaio 2018 in materia di sanzioni disciplinari di Corpo:

Per una mancanza disciplinare compiuta da un militare di truppa si applica e non può che applicarsi la sanzione disciplinare che la legge prevede per i militari di truppa, a niente rilevando l’eventuale successiva promozione dell’incolpato ad un grado superiore.

“E’, dunque, inconferente il principio tempus regit actum invocato dall’Amministrazione, non solo perché, come evidenziato dal Tribunale, esso attiene alla diversa “problematica della successione delle leggi nel tempo”, ma prima ancora perché il principio in parola (altro…)

Ps alloggiati, Consiglio di Stato sentenza n. 5974 19 dicembre 2017 in materia di alloggi Polizia di Stato assegnati tramite bando che conteneva un rinvio recettizio alla disciplina normativa della concessione onerosa degli alloggi di servizio (art. 1, comma 1, lett. b DM 574 1992): l’assegnazione dell’alloggio di servizio è a titolo oneroso

Ps alloggiati, Consiglio di Stato sentenza n. 5974 19 dicembre 2017:

L’aggiudicazione disposta al termine del procedimento volto alla concessione di alloggi di servizio, il cui bando di indizione richiamava l’art. 1, comma 1, lettera b), del decreto del Ministero dell’Interno 6 agosto 1992, n. 574 (ovvero altra disposizione o atto che, a sua volta, richiamava la medesima lettera b), ha necessariamente per oggetto un rapporto a titolo oneroso.

…Del resto, l’appellante non ha indicato alcun atto, riferibile alla fase genetica del rapporto, dal quale si dovrebbe desumere (altro…)

Poliziotto destituito per aver ripetutamente intrapreso, senza alcuna necessità di servizio, contatti e frequentazioni di natura illecita con persone pluripregiudicate: Consiglio di Stato sentenza n. 5841 11 dicembre 2017 – Polizia di Stato, destituzione: giurisprudenza procedimento disciplinare DPR 737 1981 ”Sanzioni disciplinari per il personale dell’Amministrazione di pubblica sicurezza e regolamentazione dei relativi procedimenti”

Poliziotto destituito per rapporti con pregiudicati, procedimento disciplinare dpr 737 1981, Consiglio di Stato sentenza n. 5841 11 dicembre 2017:

Le eccezioni di illegittimità costituzionale

“L’appellante … deduce che l’art. 20 del d. P.R. n. 737/1981, laddove non consente di farsi assistere da un legale di fiducia, obbligando l’incolpato ad avvalersi di un dipendente appartenente alla medesima Amministrazione della Pubblica Sicurezza, (altro…)

Legge 86 2001 trasferimento d’autorità, Consiglio di Stato sentenza n. 5719 4 dicembre 2017 su indennità trasferimento personale militare Ruolo Naviganti Normale (Piloti e Navigatori): la prima sede di servizio deve essere individuata nel reparto ove gli ufficiali sono inviati, al termine del periodo di formazione, quale sede di assegnazione, mentre quella in cui si svolge l’attività di formazione non può essere qualificata come sede di servizio

Legge 86 2001 trasferimento d’autorità, indennità trasferimento personale militare, qualificazione prima sede di servizio, Consiglio di Stato sentenza n. 5719 4 dicembre 2017:

“L’art. 1 della legge n. 86 del 2001 dispone che “… e al personale in servizio permanente delle Forze Armate … trasferiti d’autorità ad altra sede di servizio sita in un comune diverso da quello di provenienza, compete una indennità mensile pari a trenta diarie di 

(altro…)

Vittime del dovere, Polizia di Stato, Consiglio di Stato sentenza n. 5488 24 novembre 2017 su condizioni riconoscimento status e benefici alle Forze di polizia o alle Forze armate ai sensi dei commi 563 e 564 dell’art. 1 della legge 266 del 2005: va riconosciuto lo status di “vittima del dovere” all’agente scelto che cercando di impedire all’ex fidanzato di dare fuoco alla moto di cui reclamava la restituzione subisce gravissime lesioni con postumi permanenti

Vittime del dovere, Consiglio di Stato sentenza n. 5488 24 novembre 2017.

 

Le condizioni riconoscimento status e benefici delle “vittime del dovere” per gli appartenenti alle Forze di Polizia:

Nel solco di una consolidata, costante e condivisibile giurisprudenza, nella articolata e complessa normativa di settore e in particolare ai sensi dei commi 563 e 564 dell’art. 1 della legge n. 266/2005, il riconoscimento dello status e dei benefici delle “vittime del dovere” per gli appartenenti alle Forze di polizia o alle Forze armate presuppone che l’evento letale o lesivo non sia solo genericamente connesso all’espletamento di funzioni d’istituto, ma è indispensabile che sia anche dipendente da rischi specificamente attinenti a operazioni di polizia o a operazioni militari o ancora (altro…)

Indennità di trasferimento militari, Consiglio di Stato sentenza n. 5459 23 novembre 2017 su accertamento del diritto alla corresponsione delle indennità ex art. 1 della legge n. 86/2001 correlate a trasferimento per soppressione di reparto | Trasferimento di autorità militare della Guardia di Finanza

Indennità di trasferimento militari Guardia di Finanza (art. 1 della legge n. 86/2001), Consiglio di Stato sentenza n. 5459 23 novembre 2017:

In ogni ipotesi di trasferimento disposto per ragioni di servizio, e quindi non direttamente e immediatamente ricollegato all’iniziativa del militare interessato nell’ambito dei procedimenti ordinari, non può negarsi la natura di trasferimento “di autorità”, che, ove (altro…)