Crea sito

PAS requisiti, Consiglio di Stato sentenza n. 21 2 gennaio 2018: il servizio di insegnamento prestato presso gli istituti legalmente riconosciuti va ricondotto nell’ambito del servizio svolto in una scuola paritaria ed è dunque da valutare ai fini dell’ammissione ai percorsi abilitanti speciali | Decreto ministeriale n. 58 del 25 luglio 2013 è un atto generale inscindibile il cui annullamento in sede giurisdizionale non può che avere, a sua volta, effetti inscindibili e, dunque, “erga omnes”

Consiglio di Stato sentenza n. 21 2 gennaio 2018 sui requisiti per l’ammissione ai PAS:

“L’art. 4, comma 1 ter, del d. m. n. 81 del 2013, nel modificare l’art. 15 del d. m. n. 249 del 2010, subordina l’ammissione ai PAS alla maturazione di almeno tre anni di servizio in scuole “statali o paritarie”.

Sotto questo specifico profilo, poiché gli istituti legalmente riconosciuti, in grado di rilasciare titoli di studio con valore legale, come la scuola statale, costituiscono o comunque possono rientrare in una tipologia di scuola paritaria, alla luce di quanto dispone la l. n. 62 del 2000 (cfr. anche la l. n. 124 del 1999); che nelle scuole paritarie sono confluiti anche istituti legalmente riconosciuti, ne segue, allo stato degli atti, la riconducibilità del servizio di insegnamento prestato presso gli istituti legalmente riconosciuti nell’ambito del servizio svolto in una scuola paritaria: dal che, la valutabilità dei servizi suddetti ai fini dell’ammissione ai PAS.” (altro…)