Crea sito

Gara appalto offerta economicamente più vantaggiosa, come si valuta l’affidabilità delle offerte: Tar Lazio sentenza n. 2187 28 febbraio 2018

Gara appalto, Tar Lazio sentenza n. 2187 28 febbraio 2018 su una procedura aperta e metodo di aggiudicazione dell’offerta economicamente più vantaggiosa, per la stipula di un accordo-quadro, relativo all’affidamento dei servizi di vigilanza armata:

“occorre premettere che l’affidabilità dell’offerta va valutata nel suo insieme, non potendo rilevare per ciò solo singole e specifiche inesattezze (cfr., tra le altre, TAR Sicilia, III, n.2426 del 2017);

che la verifica di congruità si sostanzia in un’attività tipicamente tecnico-discrezionale, sindacabile e dunque censurabile solo in caso di evidenti e macroscopici vizi di illogicità, incongruenza, (altro…)

Gare telefonia mobile, errore nella formulazione dell’offerta tecnica, esclusione per incompletezza: Tar Lazio sentenza n. 2016 21 febbraio 2018 sui poteri “interpretativi” della stazione appaltante

In materia di gare pubbliche, la stazione appaltante può attivarsi per ricercare l’effettiva volontà del concorrente solo in presenza di un mero errore materiale nella formulazione dell’offerta.

Tale errore, inoltre, deve essere rilevabile ictu oculi, dal contesto stesso dell’atto e senza bisogno di complesse indagini ricostruttive, senza attingere a fonti di conoscenza estranee all’offerta medesima (altro…)

Gare telematiche pubblica amministrazione, Tar Lazio sentenza n. 12601 22 dicembre 2017 in materia di gara telematica e principio della pubblicità delle sedute: non occorre una seduta pubblica per l’apertura delle offerte

Tar Lazio sentenza n. 12601 22 dicembre 2017 in materia di gare telematiche pubblica amministrazione:

E’ corretta la condotta della Commissione di gara che, alla luce delle modalità telematiche di formulazione e trasmissione delle offerte, non disponga una seduta pubblica per l’apertura di queste.

La contestazione

“…Vanno del pari respinte le censure appuntate sullo svolgimento della gara telematica, con particolare riguardo al fatto che l’offerta economica sarebbe rimasta nella disponibilità delle concorrenti fino a un momento successivo non solo all’apertura delle offerte tecniche, ma addirittura alla valutazione delle stesse e alla (altro…)

Pagamento contributo ANAC in ritardo dopo sentenza CGUE 2.6.2016 C-27/15, Tar Lazio sentenza n. 11031 6 novembre 2017: NO esclusione impresa concorrente dalla gara secondo interpretazione giurisprudenziale diritto nazionale dell’art 1 co. 67 l 266 2005* se condizione escludente non menzionata in lex specialis. | Contributi avcp: ammissibile regolazione tardiva

Pagamento contributo ANAC dopo Sentenza Corte di Giustizia UE 2.6.2016 C-27/15: Tar Lazio sentenza n. 11031 6 novembre 2017 | Contributi avcp, versamento Anac in ritardo, esclusione impresa concorrente dalla gara secondo interpretazione giurisprudenziale diritto nazionale dell’art 1 co. 67 l 266 2005* (condizione escludente non menzionata in lex specialis): ammissibile regolazione tardiva (altro…)

Gara comunitaria a procedura aperta, Tar Lazio sentenza n. 11161 9 novembre 2017 | Offerta tecnica presentata unilateralmente in via elettronica, dichiarazione possesso requisito migliorativo e premiante, falsità dichiarativa, controllo ex post Stazione Appaltante: esclusione impresa anche se vincitrice senza punteggio aggiuntivo (art 80 comma 5 nuovo Codice dei Contratti Pubblici)

Gara comunitaria a procedura aperta, offerta tecnica con requisito migliorativo e premiante, falsità dichiarativa, controllo ex post Stazione Appaltante ed esclusione dell’impresa ex art 80 d.lgs. 50 2016: Tar Lazio sentenza n. 11161 9 novembre 2017

La questione controversa:

Si verte intorno ad una procedura nell’ambito della quale l’offerta tecnica doveva esser presentata dai partecipanti in via elettronica, (altro…)

Requisiti ATI procedura ristretta, Tar Lazio sentenza n. 10965 2 novembre 2011: modifica soggettiva “in riduzione” della compagine societaria prima della fase di presentazione offerte (dopo fase di prequalifica) rende inevitabile esclusione da selezione e mancato invito da parte della stazione appaltante a fase successiva di scelta della migliore offerta (vigente art 37 d.lgs. 163 2006 “Raggruppamenti temporanei e consorzi ordinari di concorrenti”)

Requisiti ATI, procedura ristretta: modifica soggettiva “in riduzione” compagine societaria prima di presentazione offerte porta all’esclusione del raggruppamento: Tar Lazio sentenza n. 10965 2 novembre 2011 (vigente d.lgs. 163 2006)

Il fatto:

…prima di passare all’esame del merito delle censure, è opportuno però precisare alcuni elementi di fatto:

– la gara di che trattasi è stata bandita in data 24 giugno 2015 ed è quindi soggetta alla disciplina contenuta nell’allora vigente D.lgs n. 163 del 2006;

– la procedura di scelta del contraente individuata dalla stazione appaltante è quella “ristretta” che prevede, quindi, una prima fase di prequalifica dei requisiti posseduti dai partecipanti ed una successiva di valutazione delle offerte (alla quale sono invitati tutti gli operatori risultati qualificati all’esito del segmento procedimentale procedente); (altro…)