Crea sito

Lex specialis bando di concorso, significato: Tar Lazio sentenza n. 1910 19 febbraio 2018 sul divieto di integrazione delle clausole dei bandi delle procedure concorsuali

In applicazione dei principi di trasparenza, di par condicio dei candidati, di autovincolo, le procedure concorsuali devono essere rette esclusivamente dalle disposizioni della lex specialis, cui l’Amministrazione non può introdurre deroghe successive, che altererebbero la posizione dei candidati, siccome delineata, in forza delle predette disposizioni, al momento della scadenza del termine di presentazione della domanda, con la conseguenza che la (altro…)

Test Medicina 2013, doppia graduatoria, ricorso per mancata attribuzione ab origine del bonus maturità previsto dalla normativa vigente al momento della presentazione della domanda da parte del candidato: Tar Lazio sentenza n. 2027 21 febbraio 2018

È illegittima e va annullata la graduatoria pubblicata sul sito del MIUR in data 30.09.2013 relativa alla prova di ammissione ai corsi di laurea magistrale in medicina e chirurgia, odontoiatria e protesi dentaria e i conseguenti provvedimenti attuativi, nella parte in cui non attribuisce al ricorrente il diritto alla immediata immatricolazione, anche in sovrannumero, alla sede indicata come prima opzione che avrebbe potuto conseguire con l’attribuzione ab origine del “bonus maturità”.

Vedi anche:

(altro…)

Ricorso concorso Inps (a 365 posti di analista bandito nel 2017), Tar Lazio sentenza n. 1206 1 febbraio 2018 sul requisito di partecipazione del possesso della certificazione della conoscenza della lingua inglese secondo il Livello B2 del QCE

Concorso Inps e requisito della certificazione B2 per l’inglese, Tar Lazio sentenza n. 1206 1 febbraio 2018 respinge il ricorso:

Non è illegittima per irragionevolezza o illogicità la disposizione del  bando relativo al concorso pubblico a 365 posti di analista di processo-consulente professionale nei ruoli del personale dell’INPS, area C, posizione economica C1, che prevede il requisito della conoscenza della lingua inglese come requisito di partecipazione e secondo il Livello B2 del QCE, perché l’Istituto ha scelto, in relazione al particolare profilo per cui ha bandito il concorso, di prevederlo come requisito di partecipazione, in tale opzione (altro…)

Concorso Inps, Tar Lazio Decreto n. 6807 18 dicembre 2017 su requisito della certificazione di conoscenza della lingua inglese, pari almeno al livello B2, richiesta per l’ammissione al concorso pubblico, per titoli ed esami, a 365 posti di analista di processo-consulente professionale – area C, posizione economica C1: ammesso, con riserva, ricorrente che non lo possedeva (misure cautelari provvisorie); la trattazione della causa in camera di consiglio si terrà giorno 12 gennaio 2018

Il Tar Lazio, Decreto n. 6807 18 dicembre 2017, sul recente concorso Inps che nel bando imponeva tra i requisiti da possedere la certificazione linguistica (inglese) di livello almeno pari al B2 del Quadro Comune Europeo di riferimento:

“…accoglie l’istanza di misure cautelari monocratiche e, per l’effetto ammette la ricorrente a presentare la domanda di partecipazione al Concorso indetto dall’ Inps per titoli ed esami a n. 365 posti di analista di processo – area C, posizione economica C1.

A tal fine l’Inps dovrà adottare tutte le misure necessarie ad (altro…)

Limite età concorsi pubblici, dopo sentenza Salaberria C-258/15 Corte di Giustizia UE 15 novembre 2016 (e sent. Vital Pérez), Tar Lazio sentenza n. 12149 7 dicembre 2017: legittimo il requisito del limite massimo di 45 anni per partecipare al concorso a 30 posti per l’accesso al ruolo dei vigili del fuoco in qualità di orchestrali della banda musicale del corpo nazionale dei vigili del fuoco

Limite età concorsi pubblici, dopo sent. Salaberria C-258/15 Corte di Giustizia UE 15 novembre 2016, Tar Lazio sentenza n. 12149 7 dicembre 2017:

“La questione della compatibilità delle previsioni che fissano un limite d’età massimo per l’accesso a diverse categorie professionali con la normativa comunitaria è stata ripetutamente affrontata da questo Tribunale. Con riferimento al requisito anagrafico per l’assunzione come Coadiutore in Banca d’Italia è stato chiarito che questo non può essere ritenuto in contrasto con la direttiva n. 78/2000 (il cui scopo è di evitare discriminazioni in tema di accesso al lavoro), la quale espressamente (art. 6) consente ampie deroghe in ragione dell’età, affidandole al prudente apprezzamento della legge nazionale; né (appare violato) l’art. 3 comma 4 bis e 4 ter del d. lgs n. 216/2003, di recepimento della richiamata direttiva, il quale fa salve le vigenti disposizioni di legge che prevedono trattamenti (altro…)

Esame ammissione Medicina, Tar Lazio sentenza n. 12073 6 dicembre 2017 su interpretazione art. 4, comma 1, legge 2 agosto 1999, n. 264 (Norme in materia di accessi ai corsi universitari): la norma non impone la formulazione di una graduatoria unica nazionale; se il bando del MIUR prevede tante graduatorie locali quanti sono gli Atenei interessati, l’accesso ai corsi consegue al raggiungimento di un punteggio sufficiente in relazione ai posti messi a concorso dalla singola facoltà universitaria e vale il principio di autoresponsabilità (scelgono i concorrenti quali e quante sedi indicare nella domanda di partecipazione, assumendo nella propria sfera giuridica le relative conseguenze)

Esame ammissione Medicina, graduatoria unica nazionale e graduatorie locali, Tar Lazio sentenza n. 12073 6 dicembre 2017:

“L’art. 4, comma 1, della legge 2 agosto 1999, n. 264 (Norme in materia di accessi ai corsi universitari) prevede testualmente che “L’ammissione ai corsi di cui agli articoli 1 e 2 è disposta dagli atenei previo superamento di apposite prove di cultura generale, sulla base dei programmi della scuola secondaria superiore, e di accertamento della predisposizione per le discipline oggetto dei corsi medesimi, con pubblicazione del relativo bando almeno 

(altro…)

Accesso programmato test medicina, Tar Lazio sentenza n. 10983 3 novembre 2017: D.M. n. 50 8 febbraio 2016 chiusura graduatorie corsi di laurea e di laurea magistrale è illegittimo, diritto candidato a immatricolazione prevale su esigenza di chiudere graduatoria e bloccare scorrimenti per assicurare ordinato inizio anno accademico | Ingresso a.a 2015/2016 (9530 posti): illegittima mancata riassegnazione di quelli rimasti disponibili

Accesso programmato test medicina, D.M. n. 50 8 febbraio 2016 chiusura graduatorie corsi di laurea e di laurea magistrale illegittimo: Tar Lazio sentenza n. 10983 3 novembre 2017

 

…In particolare merita positivo apprezzamento il motivo di ricorso relativo al mancato scorrimento della graduatoria sui posti dei cittadini extracomunitari. (altro…)

Vfp1 esercito, brevetti, Tar Lazio sentenza n. 10868 31 ottobre 2017 su conseguenze erronea autocertificazione possesso titoli non costituenti requisiti partecipazione al concorso: no decadenza da ferma prefissata per dichiarazione erronea riguardante titolo simile a quello indicato dal bando; non è dichiarazione mendace quella fatta in buona fede

Vfp1 esercito, brevetti, conseguenze della non corretta autocertificazione del possesso di titoli non costituenti requisiti partecipazione al concorso, titolo simile a quello indicato nel bando, dichiarazione erronea e dichiarazione mendace, rilevanza della buona fede: Tar Lazio sentenza n. 10868 31 ottobre 2017 (altro…)

Concorso scuola 2016, Tar Lazio sentenza n. 10899 31 ottobre 2017: diplomati ISEF entro anno accademico 2001/2002 possono partecipare al concorso per insegnare nelle scuole secondarie bandito con il cd. decreto buona scuola | Sistema Polis non esclusivo: domanda anche cartacea in casi eccezionali

Concorso scuola 2016, diplomati ISEF anno accademico 2001/2002, concorso scuola secondaria: Tar Lazio sentenza n. 10899 31 ottobre 2017

Deve essere annullato l’art. 3, del D.D.G. 23 febbraio 2016 n. 106*, nella parte in cui non ammette a partecipare alla procedura concorsuale i docenti che hanno conseguito diploma ISEF entro l’anno accademico 2001/2002 ovvero entro l’ultimo anno (altro…)