Aggiudicazione secondo il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, lex specialis che prevede offerta tecnico-funzionale ed offerta economica in un’unica busta: illegittimità

Tar Toscana sentenza numero 303/2018

E’ illegittima la lex specialis di gara ove preveda l’inserimento, nell’ambito di un’unica busta, tanto dell’offerta tecnico-funzionale, quanto di quella economica, atteso che in tal modo viene a determinarsi un’inammissibile commistione tra gli elementi tecnici e quelli economici dell’offerta stessa.

“Infatti, nel caso di aggiudicazione secondo il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, le offerte economiche devono restare segrete per evitare che gli elementi di valutazione aventi carattere automatico, quali il prezzo, possano influenzare la valutazione degli elementi discrezionali, cosicché nel caso della denunciata commistione risulta violata la regola della par condicio espressamente sancita, tra i principi generali relativi alle procedure per l’affidamento dei contratti pubblici, dall’art. 2 del d.lgs. n. 163/2006.

La componente tecnica e la componente economica dell’offerta devono essere inserite in buste separate, proprio al fine di evitare la suddetta commistione (Cons. Stato, VI, 17.2.2017, n. 731; TAR Toscana, II, n. 1680/2012).

Il modus procedendi della Commissione ha quindi comportato la violazione del principio per cui negli appalti da aggiudicarsi alla offerta economicamente più vantaggiosa si deve mantenere una netta distinzione tra la fase della valutazione della offerta tecnica e la fase di valutazione della offerta economica, i cui contenuti debbono rimanere segreti sino a compimento della fase di valutazione della offerta tecnica a presidio della imparzialità della azione amministrativa (Cons. Stato, V, n. 2734 dell’11 maggio 2012).”

Il motivo di ricorso

“Con il terzo motivo l’esponente lamenta che il bando ha consentito la commistione dell’offerta economica e dell’offerta tecnica, talché la commissione di gara ha valutato contestualmente i profili qualitativi e quelli economici dell’offerta, in violazione della regola secondo cui va garantita la segretezza delle offerte economiche finché non siano state valutate le componenti tecnico

Della stessa sentenza vedi anche:

Azione di annullamento e conversione in azione di accertamento quando c’è interesse a fini risarcitori

Altre sentenze di interesse:

Commissione giudicatrice offerta economicamente più vantaggiosa

Criterio offerta economicamente più vantaggiosa, art. 84 d.lgs. 163/2006

Bando di gara offerta economicamente più vantaggiosa

Precedente Art 10 Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia (aggiornato 2018) Successivo Art 1 l. 241/1990 (aggiornato 2018)