Crea sito

Ricorso inerzia pubblica amministrazione

Ricorso inerzia pubblica amministrazione

Ricorso inerzia pubblica amministrazione e successivo provvedimento

Tar Lombardia sentenza n. 726 2 maggio 2020
[…]
per la declaratoria di illegittimità
dell’inerzia serbata dal Comune di Milano, a seguito dell’istanza trasmessa in data 23 aprile 2019 dai legali del Condominio Omissis, ai fini dell’attivazione dei poteri di vigilanza, repressivi e sanzionatori […]
Considerato che, nelle more del giudizio, il Comune di Milano ha provveduto, in ritardo, sull’esposto/diffida del Condominio ricorrente (v. nota depositata il 16 aprile 2020), il che determina l’improcedibilità del ricorso per sopravvenuta carenza di interesse alla decisione, in quanto il sopraggiungere del provvedimento esplicito, anche quando non satisfattivo dell’interesse fatto valere, rivela che il privato ha ottenuto il risultato al quale mira il giudizio, ossia il superamento della situazione di inerzia procedimentale e di violazione/elusione dell’obbligo di concludere il procedimento con un provvedimento espresso (v., tra le altre, Cons. Stato, Sez. IV, 24 novembre 2017 n. 5479);
che per il venir meno delle ragioni della controversia si sono da ultimo espresse le parti del giudizio (v. memorie depositate tra il 23 e il 25 aprile 2020);
Considerato, in conclusione, che il ricorso va dichiarato improcedibile per sopravvenuta carenza di interesse alla decisione;
che, quanto alle spese di lite, la peculiarità del caso – per trattarsi di manufatto realizzato già alla data del 30 maggio 2017 e quindi ben noto al ricorrente da oltre diciotto mesi – evidenzia come la richiesta di intervenire in via repressiva, seppur meritevole di risposta da parte dell’Amministrazione, evidenzi quanto meno un intempestivo destarsi del privato che se ne ritiene danneggiato, con la conseguente più equa misura della compensazione delle spese processuali […]