Ritardo presentazione istanza di rinnovo del permesso di soggiorno e mancanza di ragioni di forza maggiore, Tar Toscana sentenza n. 702 14 maggio 2019: legittimo il diniego anche se termine è ordinatorio

In tema della tempistica di presentazione della domanda di rinnovo del titolo di soggiorno, il cui ritardo è pacifico in punto di fatto, il mancato rispetto del termine previsto per la presentazione dell’istanza di rinnovo legittima il diniego ove l’Amministrazione verifichi la mancanza di ragioni di forza maggiore che ne abbiano impedito l’osservanza, pur non avendo tale termine natura perentoria ma meramente ordinatoria o acceleratoria.

Vedi anche:

Emersione dal lavoro irregolare, valore probatorio dichiarazioni rese ai Carabinieri

Emersione dal lavoro irregolare, basta prova indiziaria

Extracomunitario irregolare, falsa dichiarazione emersione rapporto di lavoro subordinato concorre con falso ideologico in atto pubblico

 

Tar Toscana (sede di Firenze) sentenza n. 702/2019

[…]

per l’annullamento

1) del provvedimento (decreto) prot. 620 emesso il 5.11.2018 dalla Questore della Provincia di Firenze e notificato al ricorrente in data 24.01.2019 col quale la predetta Amministrazione decretava il rifiuto della istanza di rinnovo del permesso di soggiorno per motivi di attesa

Premesso che:

– l’odierno ricorrente, cittadino peruviano e già titolare di permesso di soggiorno per motivi di lavoro subordinato valido fino al 23 settembre 2015, in data 23 marzo 2018 ha presentato domanda per conseguire il rinnovo del titolo di soggiorno;

– la richiesta di cui si tratta in questa sede è stata respinta con provvedimento del Questore di Firenze del 5 novembre 2018 poiché formulata tardivamente e senza dimostrare il possesso di un reddito annuo di importo superiore all’assegno sociale;

– tale diniego è stato impugnato con il presente ricorso, lamentando che il termine per la presentazione della domanda di rinnovo del permesso di soggiorno non ha carattere perentorio sicché il suo mancato rispetto non sarebbe ostativo al rilascio del titolo, e che attualmente sussisterebbero i requisiti reddituali per il rinnovo del permesso di soggiorno;

…- il ricorrente non fornisce alcuna ragione a comprova della non imputabilità del ritardo quasi triennale nella presentazione dell’istanza di rinnovo del titolo di soggiorno;

– il ritardo nella presentazione dell’istanza di rinnovo del titolo di soggiorno costituisce quindi, nel caso di specie, motivazione sufficiente del diniego impugnato; …

[…]

Precedente Art 2484 Codice civile (Cause di scioglimento) - Aggiornato 2019 e 2020 Successivo Abrogazione art 120 co. 2 bis Cpa (rito “super speciale”) ex art. 1, comma 4 D.L. n. 32/19 e diritto transitorio ex comma 5 (“Le disposizioni di cui al comma 4 si applicano ai processi iniziati dopo la data di entrata in vigore del presente decreto”), Tar Calabria sentenza n. 324 13 maggio 2019: l’abrogazione riguarda i processi il cui ricorso introduttivo venga notificato (e non depositato) dopo il 19 aprile 2019