Veranda

Salve, ho costruito una veranda senza essere stato preventivamente autorizzato dal Comune. So che avrei dovuto chiedere il permesso di costruire ma non l’ho fatto.

In realtà non pensavo che ci sarebbero state ripercussioni per la costruzione di questa veranda che non dà fastidio a nessuno.

Ed invece ne ho avuti e parecchi. La costruzione è “antica”: c’è da oltre quindici anni! E solo pochi mesi fa si è presentata in casa mia una pattuglia di vigili urbani che ha voluto verificare se fossi in regola con i permessi amministrativi. Non essendo in regola con il permesso per edificare la veranda hanno redatto un verbale. La mia domanda è: cosa succederà ora? Cosa posso fare?

 

Lei ha commesso un abuso edilizio. Presto le sarà notificato da parte dell’Amministrazione un ordine di demolizione della veranda. Potrà però impugnare il provvedimento se riterrà che la motivazione addotta non sia pertinente o se l’ordine presenti vizi di natura formale.

Ci pare però di capire che l’opera necessitasse del permesso di costruire e che lei invece non l’abbia mai richiesto. Questo complica notevolmente le cose nella prospettiva di una eventuale richiesta di sanatoria.

Le sentenze che potrebbero essere di suo interesse sono le seguenti:

Abusi edilizi, colpevole inerzia vigilanza PA non consolida illeciti

No sanatoria (ex art. 38 T.U. Edilizia) interventi eseguiti in base a titoli abilitativi mancanti ab origine

Permesso in sanatoria art. 36 d.P.R. 380/01, condizioni

Ordine demolizione e omessa comunicazione avvio procedimento

Precedente Impugnazione licenziamento Successivo Appalto, risarcimento danni